Eventi

Pomponesco, nel prossimo weekend Festa del Ringraziamento: giovani e anziani, mix perfetto

i ragazzi sono le autentiche colonne e la forza insostituibile per l'organizzazione di due intensissime e complesse giornate (anche dal punto di vista burocratico) come quelle di sabato 9 e domenica 10 novembre prossimi

POMPONESCO – “Il tempo passa… la tradizione rimane”. Si potrebbe prendere a prestito lo slogan stampato sui volantini per magnificare ciò che i giovani di Pomponesco riescono a fare ogni anno per la Festa del Ringraziamento in paese. Un evento che va avanti da ben 28 anni e che si rinnova proprio grazie all’entusiasmo e alla determinazione profusi ogni anno da un gruppo di giovanissimi volontari che si dividono tra studi universitari e il lavoro della terra.

D’accordo tutto questo non sarebbe probabilmente possibile senza l’esperienza e l’appoggio degli anziani, primo tra tutti il sindaco di Pomponesco Pino Baruffaldi e l’intramontabile Marziano Rossi, ma i ragazzi sono le autentiche colonne e la forza insostituibile per l’organizzazione di due intensissime e complesse giornate (anche dal punto di vista burocratico) come quelle di sabato 9 e domenica 10 novembre prossimi.

Attingendo ancora al manifesto pubblicitario si comprende ancora quanto intenso e variegato sia il programma che unisce folclore, tradizione arrivando alla cultura e gastronomia. Una miscela di ottimi ingredienti che alla fine costituiscono il motivo principale per il quale una fiumana di gente sempre arriva a Pomponesco per partecipare questa bella e intensa festa dove davvero nulla è lasciato al caso. A cominciare dall’esposizione di attrezzi e trattori nuovi e d’epoca con la grande prova di Fast Pulling che coinvolge in una gara appassionante camion e trattori dai 100 ai mille cavalli in prove di forza e velocità entusiasmanti.

La realizzazione del cotechino da Guiness e la degustazione di prodotti tipici occuperanno la giornata di sabato con i due appuntamenti immancabili, il pranzo e la cena per la cui adesione i giovani agricoltori consiglierebbero la prenotazione per evitare attese e ritardi (3404817604 oppure 3498302353). Domenica si inizia di buon ora con la sfilata dei mezzi agricoli cui seguirà la solenne Messa e la benedizione.

Mancherà quest’anno il Convegno di carattere scientifico, che si prevede di recuperare per la Festa di S.Antonio, ma ritorneranno i mestieri di una volta con gli antichi giochi sull’aia tiro alla fune, corsa coi sacchi e l’immancabile Cuccagna gigante. Una novità sarà quella costituita dalla presenza dai norcini di Campagnola Emilia specialisti nella preparazione dei “Ciccioli d’oro” una manifestazione che riscuote successo in terra emiliana e che qui li vedrà all’opera a fianco dei colleghi di Pomponesco. Una grande completa manifestazione quindi dove ancora una volta l’esperienza, l’entusiasmo di vecchie e nuove generazioni sapranno dare vita ad una Festa del Ringraziamento da ricordare.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...