Politica

Interrogazione PD a Viadana: "Spostare le sedi dei seggi elettorali per non chiudere le scuole"

La sezione viadanse del Partito Democratico porta all'attenzione dell'amministrazione comunale una questione legata alla prossima tornata elettorale che vedrà proprio il comune rivierasco tra le realtà coinvolte alle urne. Per luogo e tempistica i "Dem" chiedono lo spostamento dei seggi attraverso un'interrogazione siglata da Federici e Saccani...

VIADANA – La sezione locale del Partito Democratico porta all’attenzione dell’amministrazione comunale una questione legata alla prossima tornata elettorale che vedrà proprio il comune rivierasco tra le realtà coinvolte alle urne. Per luogo e tempistica i “Dem” chiedono lo spostamento dei seggi attraverso un’interrogazione siglata da Federici e Saccani

“Visto che le elezioni molto probabilmente saranno a settembre in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico, in un weekend elettorale dove si voterà per le amministrative e il referendum. Molti seggi elettorali sono situati nelle scuole materne ed elementari del capoluogo e delle frazioni”.

Le considerazioni portate avanti dal PD viadanese riguarderebbero i tempi tecnici delle elezioni che porterebbe allo stop delle attività scolastiche tradizionali Visto che le scuole per circa cinque giorni viste le votazioni per il nuovo sindaco ed il consiglio, il referendum e considerando l’opera di igienizzazione periodica da effettuare negli ambienti dove solitamente sono organizzate le votazioni.

“Visto che sappiamo che ci sono tempi tecnici per poter spostare le sedi dei seggi elettorali CHIEDIAMO AL IL SINDACO di ricercare, individuare e spostare le sedi elettorali presenti presso i plessi scolastici in altre sedi come palestre, sala civiche, nella vecchia ludoteca o altri locali pubblici facilmente accessibili ed individuabili per tutte le persone anche anziane o con disabilità”.

Alessandro Soragna

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...